L'ostricaio-13

Ristorante L'Ostricaio

Cliente:
Ristorante L’Ostricaio

Category:

 

LE ORIGINI DELL’OSTRICAIO

Il ristorante l’Ostricaio nasce dal consolidamento di un’antichissima tradizione familiare che, tramandata di generazione in generazione, è riuscita a resistere al tempo e a prolungarsi fino a oggi. Detta tradizione prese forma durante gli anni del dopoguerra, quando un gruppo di uomini, attingendo a quell’arte, comune a tutti i napoletani, del sapersi arrangiare, inventarono un curiosissimo e bizzarro mestiere al fine di sopravvivere all’indigenza e alla miseria del tempo.
Nacque così la professione dell’Ostricaio: una figura un pò stravagante che, aggirandosi per le vie della città, vendeva i frutti di mare al taglio.
Mariano Abate fu uno dei primi 4 ostricai che Napoli abbia conosciuto e, tra questi quattro, anche quello di cui si ha più memoria. Quest’uomo, con fare da scugnizzo, padre di ben 13 figli, s’incamminava per le vie del centro storico con un’unica missione: portare l’odore del mare in ogni angolo della città.
Oggi Mariano Abate non c’è più, ma l’animo errante dell’Ostricaio, figura che popola i ricordi di una Napoli ormai dimenticata, rinvigorisce e trova fissa dimora nel ristorante gestito dal suo penultimo figlio: l’attività di Roberto Abbate, curata insieme a moglie e figli, prede il nome proprio da questo antico mestiere e prova a rendere omaggio, ogni giorno e con la stessa tenacia, a una storia generazionale costruita attraverso passione e sacrificio.
Tuttora la stirpe Abate continua a portare avanti la volontà di Mariano Abate, impegnandosi quotidianamente nella missione di guidare il mare verso le nostre tavole.

h